Programma Formativo 

 

PREMESSA


Partendo dall’osservazione delle equipe fatta dai referenti medici, dal Direttore Scientifico, dal Responsabile Risorse Umane, dal responsabile ERP ed in presenza del direttore Amministrativo e della referente della Formazione è emersa l’esigenza di sostenere maggiormente a livello formativo le equipe sul piano clinico. 
Difficoltà emerse all’interno delle equipe: 

  • Fatica dei singoli ad esprimere una propria opinione sugli ospiti che vada al di là del singolo giudizio;
  • Fatica ad ascoltare i colleghi con un atteggiamento di apertura;
  • Poca tolleranza nella gestione del malessere degli ospiti della comunità;
  • Superficiale o nessuna conoscenza del quadro clinico degli utenti e di cosa ciò comporta (sintomatologia e modalità relazionali);
  • Poche iniziative, idee e proposte per dare una risposta positiva alle difficoltà incontrate.

OBIETTIVI 


• Lavorare per migliorare la percezione del benessere sia all’interno dell’equipe che tra l’equipe curante e gli ospiti;
• Offrire agli utenti risorse che li possano aiutare ad acquisire o recuperare quelle competenze necessarie per raggiungere la massima autonomia e indipendenza possibile.
• Favorire le abilità relazionali all’interno dell’equipe per migliorare il lavoro con l’utenza la quale avrà a disposizione un possibile modello di relazione costruttiva con cui confrontarsi per far emergere un’identità personale coerente e positiva contenendo e riducendo comportamenti problematici e/o a rischio di devianza;
• Stimolare la presenza dell’operatore nella struttura al di là del tempo dedicato ai singoli interventi strutturati con altri meno strutturati ed informali, al cui interno sono svolte attività di accoglienza, incontro ed intrattenimento; 
• Stimolare l’equipe ad un maggior lavoro in rete con agenzie territoriali per il tempo libero (associazioni sportive, oratori, associazioni di volontariato…) 
• Stimolare le equipe a seguire maggiormente i modelli terapeutici proposti nella pratica quotidiana

 

STRATEGIE PER IL RAGGIUNGIMENTO DEGLI OBIETTIVI

Per il raggiungimento degli obiettivi sopra descritti sarà necessario attuare diversi interventi su diversi livelli:
1)    Lavorare con le equipe sull’analisi di un caso singolo alla volta, analizzando la diagnosi, il PTR, le modalità relazionali dell’utente, HONOS e GAF e stimolare l’equipe a confrontarsi in maniera costruttiva e propositiva sul caso; 
2)    Utilizzo del modello del Dialogo Aperto negli incontri con le famiglie, i servi e le equipe di riferimento degli ospiti dei servizi e strutture TheSIS;
3) Approcciare allo strumento della Recovery Star;
4) Avviare un percorso di supervisione come psicologo esperto in Recovery Star;
5) Sottoporre l’equipe ad una batteria di questionari sul benessere lavorativo;
6) Sottoporre l’utenza a una batteria di questionati in entrata e uscita dalle strutture;
7) Avviare i corsi obbligatori sulla sicurezza sul lavoro per i nuovi dipendenti ed i corsi di aggiornamento sulla sicurezza specifica; 
8) Avviare corsi di aggiornamento su Primo Soccorso, prevenzione Incendio;
9) Organizzare giornate formative su tematiche specifiche; 
10) Avviare un percorso formativo per il Presidente della Coop CREA riguardante gli aspetti legati alla Privacy, Qualità e Sicurezza;
11) Avviare percorsi formativi e di approfondimento ad hoc al personale che desidera approfondire alcune tematiche.

 

FORMAZIONE E RICERCA


Tutte le attività sopracitate rientreranno in parte nelle ore di formazione proposte all’equipe. La referente della formazione insieme alla responsabile risorse umane ed al responsabile scientifico valuterà se proporre o meno a tutta l’equipe tutte o alcune proposte formative e/o a singoli professionisti eventuali altri momenti formativi esterni.